Pagare il lavoratore non vuol dire averlo reintegrato

L’ordine di reintegrazione consiste, non nella mera ricollocazione nell’organico aziendale del lavoratore, bensì nel ripristino del rapporto di lavoro pieno, tale da consentire l’esercizio dell’attività lavorativa. Non è, quindi, sufficiente il mero pagamento della retribuzione e al permesso di svolgere attività sindacale, per considerare reintegrato nel posto di lavoro il lavoratore.

Giurisprudenza: Corte di Cass., sez. Lavoro, 24 settembre – 29 ottobre 2014, n. 23016

ULTIME NEWS DIRITTO DEL LAVORO

ULTIME NEWS DIRITTO COMMERCIALE

ULTIME NEWS DIRITTO ALIMENTARE

ULTIME NEWS RESPONSABILITA' MEDICO SANITARIA

ULTIME NEWS DIRITTO CIVILE


Vuoi commentare una sentenza?
Visita la nostra pagina FaceBook


Archivio news

N.B: Le informazioni non costituiscono parere professionale ed il relativo contenuto ha carattere esclusivamente informativo. Gli articoli contenuti nella presente sezione non possono essere riprodotti senza la preventiva espressa autorizzazione dello studio legale Gallo. La citazione o l’estrapolazione di parti del testo degli articoli è consentita a condizione che siano indicati gli autori e i riferimenti di pubblicazione sul sito www.gallolex.eu. Le opinioni espresse ed il materiale raccolto in quest'area non costituiscono un parere pro veritate né comportano da parte degli autori alcun impegno di consulenza legale via internet. Nessuna consulenza gratuita o a pagamento verrà da loro fornita via internet.

TOP

Realizzato da: www.m2gweb.it