Sostanze private di elementi nutritivi, alterate, deteriorate

La detenzione a scopo di vendita di sostanze alimentari 'comunque nocive', costituisce un reato di pericolo concreto, con la conseguenza che, affinché una sostanza alimentare possa qualificarsi nociva, è sufficiente la riscontrata presenza di agenti patogeni, come nella specie le enterotossine stafilococciche in forme di formaggio, che abbiano l'attitudine a cagionare danni o porre a rischio la salute umana.

Cassazione penale   sez. III  04 dicembre 2013   n. 6621 

ULTIME NEWS DIRITTO DEL LAVORO

ULTIME NEWS DIRITTO COMMERCIALE

ULTIME NEWS DIRITTO ALIMENTARE

ULTIME NEWS RESPONSABILITA' MEDICO SANITARIA

ULTIME NEWS DIRITTO CIVILE


Vuoi commentare una sentenza?
Visita la nostra pagina FaceBook


Archivio news

N.B: Le informazioni non costituiscono parere professionale ed il relativo contenuto ha carattere esclusivamente informativo. Gli articoli contenuti nella presente sezione non possono essere riprodotti senza la preventiva espressa autorizzazione dello studio legale Gallo. La citazione o l’estrapolazione di parti del testo degli articoli è consentita a condizione che siano indicati gli autori e i riferimenti di pubblicazione sul sito www.gallolex.eu. Le opinioni espresse ed il materiale raccolto in quest'area non costituiscono un parere pro veritate né comportano da parte degli autori alcun impegno di consulenza legale via internet. Nessuna consulenza gratuita o a pagamento verrà da loro fornita via internet.

TOP

Realizzato da: www.m2gweb.it