Servizio Pos - Efficienza del servizio - Responsabilità della banca e del provider

Posto che il servizio Pos, per quanto attiene al fornitore commerciale che se ne avvalga, è interamente gestito e organizzato dalla banca e dal suo provider tecnico, come pure evocato dal contratto che insiste enfaticamente sulla persistente ed esclusiva proprietà dei terminali in capo alla banca e al provider, è di palese evidenza che sia compito di costoro assicurare l’efficienza del servizio così approntato e se le sue disfunzioni possono (forse) non generare responsabilità per lucro cessante per il caso di non uso, certamente esse comportano l’obbligo dell’intermediario di ristorare il danno emergente, là dove il servizio abbia invece espresso la funzionalità sua tipica, ma abbia poi omesso l’ultima e decisivafase, ossia l’accredito in capo al ricorrente.

Arbitro bancario finanziario, collegio di Milano, decisione 27 marzo 2013 n. 1636

ULTIME NEWS DIRITTO DEL LAVORO

ULTIME NEWS DIRITTO COMMERCIALE

ULTIME NEWS DIRITTO ALIMENTARE

ULTIME NEWS RESPONSABILITA' MEDICO SANITARIA

ULTIME NEWS DIRITTO CIVILE


Vuoi commentare una sentenza?
Visita la nostra pagina FaceBook


Archivio news

N.B: Le informazioni non costituiscono parere professionale ed il relativo contenuto ha carattere esclusivamente informativo. Gli articoli contenuti nella presente sezione non possono essere riprodotti senza la preventiva espressa autorizzazione dello studio legale Gallo. La citazione o l’estrapolazione di parti del testo degli articoli è consentita a condizione che siano indicati gli autori e i riferimenti di pubblicazione sul sito www.gallolex.eu. Le opinioni espresse ed il materiale raccolto in quest'area non costituiscono un parere pro veritate né comportano da parte degli autori alcun impegno di consulenza legale via internet. Nessuna consulenza gratuita o a pagamento verrà da loro fornita via internet.

TOP

Realizzato da: www.m2gweb.it