Effetti - Esecuzione - Clausola di buona fede - Nozione - Conseguenze - Fattispecie - Conto corrente bancario - Comportamento dell’istituto dopo la chiusura del rapporto.

La clausola di buona fede nella esecuzione del contratto opera come criterio di reciprocità, imponendo a ciascuna delle parti del rapporto obbligatorio di agire in modo da preservare gli interessi dell’altra e costituisce un dovere giuridico autonomo a carico delle parti contrattuali, a prescindere dall’esistenza di specifici obblighi contrattuali o di quanto espressamente stabilito da norme di legge. La sua violazione, pertanto, costituisce di per sé inadempimento e può comportare l’obbligo di risarcire il danno che ne sia derivato. In caso di chiusura unilaterale di conto corrente bancario - ha osservato la Suprema corte - non è sicuramente improntato al principio di correttezza e buona fede che deve accompagnare tutto lo svolgimento del rapporto contrattuale compresa la fase di chiusura del conto corrente, il comportamento del dipendente che, a conoscenza della chiusura del conto corrente, ha incassato una somma esplicitamente versata a copertura di un assegno, rilasciando una ricevuta con la dicitura per pagamento assegno. In particolare - ha altresì evidenziato la Suprema corte - sussisteva l’obbligo per la banca - nel rispetto dell’interesse della controparte - di avvertire l’ex correntista che era impossibile incassare una somma a copertura di un assegno che la banca non avrebbe mai potuto pagare.

Cassazione Sezione III, sentenza 17 settembre 2013 n. 21163

ULTIME NEWS DIRITTO DEL LAVORO

ULTIME NEWS DIRITTO COMMERCIALE

ULTIME NEWS DIRITTO ALIMENTARE

ULTIME NEWS RESPONSABILITA' MEDICO SANITARIA

ULTIME NEWS DIRITTO CIVILE


Vuoi commentare una sentenza?
Visita la nostra pagina FaceBook


Archivio news

N.B: Le informazioni non costituiscono parere professionale ed il relativo contenuto ha carattere esclusivamente informativo. Gli articoli contenuti nella presente sezione non possono essere riprodotti senza la preventiva espressa autorizzazione dello studio legale Gallo. La citazione o l’estrapolazione di parti del testo degli articoli è consentita a condizione che siano indicati gli autori e i riferimenti di pubblicazione sul sito www.gallolex.eu. Le opinioni espresse ed il materiale raccolto in quest'area non costituiscono un parere pro veritate né comportano da parte degli autori alcun impegno di consulenza legale via internet. Nessuna consulenza gratuita o a pagamento verrà da loro fornita via internet.

TOP

Realizzato da: www.m2gweb.it