Credito - Cessione dei crediti - Divieti di cessione - Inderogabilità - Limiti – Fattispecie

L’articolo 1261, comma 1, del Cc richiede espressamente - ai fini dell’inoperatività del divieto di
cessione del credito stabilito nel comma 1 - non solo che a fondamento della cessione vi sia un
intento solutorio, ma anche se il pagamento riguardi un debito preesistente tra cedente e ceduto.
(Nella specie il giudice di merito aveva dichiarato la nullità della cessione - in favore dell’avvocato
che l’aveva assistito - del credito per l’accertamento del quale era stata proposta azione
giudiziaria. Censurando il cessionario tale statuizione sul rilievo che gli eredi del cedente avevano
espressamente riconosciuto che preesisteva un credito del cessionario stesso verso il ceduto,
nonché lo scopo satisfattivo della cessione, la Suprema corte ha evidenziato che il giudice di
appello aveva ritenuto insussistenti le condizioni ineludibili per l’ammissibilità della cessione sulla
base dell’interpretazione data alla scrittura privata di cessione, nella quale era previsto un
corrispettivo per la cessione in favore del cedente incompatibile con l’intento solutorio richiesto
dalla norma, norma avente carattere imperativo, in ordine alle condizioni di applicabilità e alle
ipotesi derogatorie).
Cassazione Sezione I, sentenza 9 ottobre 2013 n. 22922

ULTIME NEWS DIRITTO DEL LAVORO

ULTIME NEWS DIRITTO COMMERCIALE

ULTIME NEWS DIRITTO ALIMENTARE

ULTIME NEWS RESPONSABILITA' MEDICO SANITARIA

ULTIME NEWS DIRITTO CIVILE


Vuoi commentare una sentenza?
Visita la nostra pagina FaceBook


Archivio news

N.B: Le informazioni non costituiscono parere professionale ed il relativo contenuto ha carattere esclusivamente informativo. Gli articoli contenuti nella presente sezione non possono essere riprodotti senza la preventiva espressa autorizzazione dello studio legale Gallo. La citazione o l’estrapolazione di parti del testo degli articoli è consentita a condizione che siano indicati gli autori e i riferimenti di pubblicazione sul sito www.gallolex.eu. Le opinioni espresse ed il materiale raccolto in quest'area non costituiscono un parere pro veritate né comportano da parte degli autori alcun impegno di consulenza legale via internet. Nessuna consulenza gratuita o a pagamento verrà da loro fornita via internet.

TOP

Realizzato da: www.m2gweb.it