Separazione dei coniugi - Successiva domanda di divorzio - Ostacolo alla pronuncia di divorzio - Avvenuta riconciliazione dei coniugi - Prova - Ripristino della convivenza - Sufficienza - Esclusione - Ripresa dei rapporti materiali e spirituali - Necessit

Costituisce un ostacolo alla pronuncia di divorzio tra i coniugi separati la riconciliazione tra gli stessi. perché possa configurarsi la riconciliazione, però, non è sufficiente che i coniugi abbiano ripristinato la convivenza, essendo invece necessaria la ripresa dei rapporti materiali e spirituali tipici del rapporto coniugale, la cui prova va individuata nella ripresa dell'affectio coniugalis, nella sussistenza di circostanza di fatto incompatibili con il permanere dello stato di separazione, con la ripresa di frequentazioni di amici e conoscenti, con lo svolgimento di viaggi, con la cura e l'educazione costante della prole, lo scambio di regali in occasione di feste e ricorrenze e quindi con tutto ciò che costituisce espressione del ripristino della solidarietà familiare caratterizzante la vita dei coniugi. Anche la nascita di un figlio da coniugi separati è stata ritenuta prova dell'avvenuta riconciliazione.

 

Corte d'appello di Napoli, sezione della persona e della famiglia, sentenza 19 luglio 2013 n. 2964

ULTIME NEWS DIRITTO DEL LAVORO

ULTIME NEWS DIRITTO COMMERCIALE

ULTIME NEWS DIRITTO ALIMENTARE

ULTIME NEWS RESPONSABILITA' MEDICO SANITARIA

ULTIME NEWS DIRITTO CIVILE


Vuoi commentare una sentenza?
Visita la nostra pagina FaceBook


Archivio news

N.B: Le informazioni non costituiscono parere professionale ed il relativo contenuto ha carattere esclusivamente informativo. Gli articoli contenuti nella presente sezione non possono essere riprodotti senza la preventiva espressa autorizzazione dello studio legale Gallo. La citazione o l’estrapolazione di parti del testo degli articoli è consentita a condizione che siano indicati gli autori e i riferimenti di pubblicazione sul sito www.gallolex.eu. Le opinioni espresse ed il materiale raccolto in quest'area non costituiscono un parere pro veritate né comportano da parte degli autori alcun impegno di consulenza legale via internet. Nessuna consulenza gratuita o a pagamento verrà da loro fornita via internet.

TOP

Realizzato da: www.m2gweb.it